giovedì 2 agosto 2018

Hot rain, sweet rain...


- Qui non mi crede nessuno - mi dice la ragazza alla reception, assistente turistica - ma io sono di Verona e quando vedo una nuvola in cielo mi sento meglio e sono più contenta.
A Creta d'estate non piove mai. Piove solo da ottobre in poi, ma d'estate niente. E' il ricordo di una vacanza ormai lontana, ma ci ripenso spesso in giornate come queste, in luglio o agosto o comunque in piena estate. Giornate in cui un filo di brezza è una benedizione, e le poche nuvole passeggere mi fanno sentire meglio, nascondono un po' il sole e mascherano un po' i 30 gradi centigradi (e oltre).

Non so come facciano al Sud, nel Mediterraneo, ma io qui al confine con la Svizzera a questo sole a picco non ci sono abituato e non posso che concordare con la ragazza veronese di questo mio ricordo ormai piuttosto datato.




La pioggia non è solo un fenomeno atmosferico, diceva Andrej Tarkovskij rispondendo a chi gli chiedeva come mai la mettesse sempre nei suoi film; e non è nemmeno un simbolo o una metafora, aggiungeva, è soltanto pioggia. La pioggia fa parte della vita, forse è la vita stessa.



   



Le nuvole portano la pioggia, che alle volte può essere devastante e far paura, alle volte invece è una pioggia quieta, calda, anche d'agosto o in piena estate; e porta ricordi, impressioni ancestrali, paure.



Hot rain, sweet rain,
fall long little wide longer
wash down the city skies,
Lord, bring the streets alive
making like it was
long before I was born...

Calda pioggia, dolce pioggia, / cade a lungo un po' tutt'intorno, / lava i cieli delle città, / Signore, / e  porta vita alle strade, / rende il mondo come era / tanto tempo prima / che io fossi nato...





La foto della fortezza veneziana di Heraklion (Creta) viene dal sito http://castlesintheworld.wordpress.com


le due immagini al centro, il cane e l'uomo che dorme e l'immagine sacra nell'acqua - un'incisione tratta da un polittico di Van Eyck,, vengono da "Stalker" di Andrej Tarkovskij


"Lorca" di Tim Buckley è stato pubblicato nel 1970

4 commenti:

  1. Ma certo, la pioggia è necessaria. Non condivido con quanti al suo apparire parlino di cattivo tempo.

    RispondiElimina
  2. quando parlano del tempo nel tg e nelle apposite trasmissioni, dicono sempre "bel tempo" quando c'è il sole, ma l'anno scorso è stato terribile, la siccità, l'acqua razionata per mesi (a Parma!)... Quest'anno è andata meglio, va detto, e quindi posso scrivere un post come questo.

    RispondiElimina
  3. Il tempo bello è talmente soggettivo che quello che andava bene a tutti non c'è più. Per me per esempio il tempo bello è quando c'è sole e maestrale a 15 nodi con mare calmo o poco mosso.

    RispondiElimina
  4. sì, anche il vento può essere bello - ma con la Natura mai prendere troppa confidenza

    RispondiElimina