lunedì 1 gennaio 2018

Camaleonte







Cambiando colore s'annulla il dolore;
pitturo lo spazio d'azzurro e di bianco,
di verde, di rosso, di nero brillante.
Pitturo e coloro, e intanto catturo
di mille colori quest'arcobaleno.
Cancello la noia, coloro i colori,
sviluppo i pensieri con tanti colori.
Son verde, son nero, son rosso amaranto;
son giovane e bello, son vecchio che canta,
son donna gentile, son madre amorosa.
Di mille colori lo spazio dipingo,
catturo i colori e via li ripongo:
ma senza far male, da parte li tengo,
li libero in seguito, li libero quando
la noia e il dolore più male mi fanno.
Con mille colori il mondo è più bello,
ma bello è anche il mondo, la sera,
sereno, tramonto, più rosso, ed il nero,
di notte, un bel bianco e nero;
il gatto che arriva vi racconta il resto.
- Mau mao maramao mao mau mao gnò,
così disse il gatto. (Tradurre non so)

(Giuliano Bovo / Emilio Gauna, da "Golem" anno 2001)
(i disegni sono di Giacinta )




10 commenti:

  1. Poesia allegra, mi ha fatto pensare ai colori della bandiera della Pace (non dev'essere un caso...) ma ciò che ho apprezzato ancora di più sono i disegni di Giacinta che, vedo, non ha abbandonato nemmeno questa passione per la pittura di cui mi aveva parlato.

    RispondiElimina
  2. Giacinta sa disegnare, io no
    :-)

    RispondiElimina
  3. Grazie, Nela!
    I versi sono di Giuliano:-)
    (Giuliano sa scrivere, io no)

    RispondiElimina
  4. aggiungo che ho conosciuto di persona un gatto che parlava proprio così
    :-)
    non me lo sono inventato

    RispondiElimina
  5. Mi piace questo connubio fra parole e disegno. Si accordano perfettamente assieme.
    Giacinta è una fine disegnatrice, Giuliano un tessitore di parole. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Luz:-) Ho visto le tue ilustrazioni, sono bellissime!:-)

      Elimina
  6. in effetti ho lavorato nell'industria tessile, ma tanti tanti anni fa :-)

    RispondiElimina
  7. Elena Grammann3 gennaio 2018 22:30

    Complimenti a tutti e due! Ma va a finire che il gatto si è magnato il camaleonte? (Scusate, ma io tendo un po' sempre al pessimismo...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il camaleonte è di fantasia, il gatto è reale
      :-)
      quindi, lieto fine almeno per stavolta

      Elimina
  8. ...negli occhi del gattino si può leggere di tutto... d'altronde, ogni anima desidera:-)
    Grazie Elena! Ancora auguri:-)

    RispondiElimina