giovedì 3 dicembre 2020

Giuliano

 




Ho conosciuto Giuliano nel 2011. Un giorno ho lasciato un commento in uno dei suoi raffinatissimi blog ed è nata un’amicizia che è continuata fino ad oggi e che la scomparsa improvvisa di Giuliano non interromperà. Giuliano è stato e rimarrà il mio amico migliore, la mia guida in ambito letterario, musicale, cinematografico. E’ grazie a lui che ho potuto accostarmi alla bellezza, alla complessità delle espressioni culturali nel modo più corretto e più onesto, quello che non prescinde dalla cura, dallo studio attento e rispettoso delle espressioni del genio umano. Anche Giuliano era un autore: i suoi blog costituiscono il frutto dell'intimo colloquio con ciò che leggeva, ascoltava, vedeva e sono felice che ciò che ha scritto sia ancora condivisibile e fruibile da me e da tutti. Ho avuto anche il piacere di leggere sue rime bellissime che, se riesco a superare questo incerto momento, e a capire cosa davvero a Giuliano sarebbe piaciuto diffondere, cercherò di condividere qui, in questo blog.

 Ho scritto queste righe perché so che Giuliano ha molti amici in rete, tanti legami che si sono stabiliti attraverso questo e gli altri suoi blog ed è forse opportuno che conoscano il motivo del suo silenzio. Un silenzio che non sarà assoluto grazie ai suoi scritti che la rete continua a trattenere.



I blog di Giuliano

giulianocinema                                    Deladelmur                               L'OPERA AL CINEMA


( l'immagine, tratta dal blog giulianocinema,  è un fotogramma di "Cuore di vetro" di Herzog )

27 commenti:

  1. Sono stupefatta e addolorata.
    Mi dispiace immensamente. L'ho stimato tanto e continuerò a stimarlo e a leggerlo. Persona colta, generosa. Non ho parole. È un pugno allo stomaco questa notizia.

    RispondiElimina
  2. Sgomenta. Ti scrivo in privato. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Visto il lungo silenzio di Giuliano avevo immaginato che fosse successo qualcosa. Oltretutto, non so perché, non riuscivo più a commentare. Mi dispiace moltissimo.

    RispondiElimina
  4. Cara Giacinta, non so dirti quanto mi dispiaccia. Avevo immaginato che fosse successo qualcosa, poiche' da un po' non pubblicavate...
    Ti auguro ogni bene e soprattutto di riprenderti. La perdita di un vero amico e' una grande ferita.

    RispondiElimina
  5. Questa è una delle notizie più tristi che abbia letto negli ultimi anni. Ti abbraccio forte, Giacinta, in un abbraccio commosso e dall'intensità tripla: per consolare Te, per consolare me, per immaginare di abbracciare Giuliano, amico caro, sincero e intelligente che ebbi la fortuna e il privilegio di incontrare di persona, anche se soltanto una volta, in una piccola libreria di Padova. Pensa che Giuliano, che sarà sempre nel mio cuore, è il nome del protagonista del mio prossimo romanzo (non gli somiglia per niente e non è ispirato a lui, ma voleva forse essere un omaggio, e ora lo sarà ancora di più!)

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace molto, veramente tanto, un brutto colpo. Una perdita che crea un vuoto fatto soprattutto di affetto ed emozioni e mi associo ai commenti qui sopra. Mi mancherà e anch'io ti mando un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Una notizia triste e le tue parole racchiudono la bellezza di certe amicizie, nate quasi per caso e diventate presto vitali. Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  8. Ecco, ho trovato la notizia che temevo. Sono pietrificato.
    Paolo

    RispondiElimina
  9. Uno spirito così ampio non può scomparire, può soltanto dissolversi lasciando in ognuno di noi qualcosa di suo..
    Ma la tristezza c'è ugualmente e questo dolore non fa altro che accomunarci e tenerci più strettamente vicini nel suo nome.
    Un abbraccio a tutti i suoi amici, ma soprattutto a te, cara Giacinta

    RispondiElimina
  10. Mi dispiace moltissimo. Un abbraccio!
    Continuerò a leggere e a rileggere i suoi blog...

    RispondiElimina
  11. lo scopro ora e mi sembra sia impossibile

    RispondiElimina
  12. Grazie, amici! Lascio qui
    e qui due scritti per Giuliano di Dario e Paolo che, meglio di me, hanno saputo salutarlo e provare a definirlo per quello che è ed è stato.

    RispondiElimina
  13. L'immagine che hai messo è bellissima.

    RispondiElimina
  14. ...come tutti i fotogrammi che Giuliano con cura sceglieva dei tanti bellissimi film visti ( è sua, l'ho trovata in giulianocinema ). L'immagine può essere letta in senso duplicei: la mano è quella di Giuliano che si accosta alla bellezza, all'anima delle cose e ce la lascia intravedere attraverso ciò che scrive, propone; ma la mano può essere anche quella di chi, come noi, può custodire ciò che Giuliano ci ha trasmesso.
    Grazie, Elena!

    RispondiElimina
  15. Grazie a te di questo post, triste, bello, e in un senso terribile.
    A me l'immagine suscita un'impressione fortissima di custodia e quasi di evocazione.
    Un abbraccio
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, terribile. L'eccezionalità di Giuliano rende insopportabile la perdita.

      Elimina
  16. Non riesco a postare un commento, spero che questo arrivi. Lo leggevo da qualche anno, un'animo gentile e colto, raro.

    RispondiElimina
  17. Grazie, Jonuzza. Sono gli aggettivi giusti per definire Giuliano.

    RispondiElimina
  18. Buone feste monelli,
    Voglio dirvi che quest'anno di riservatezza
    ha segnato la ripresa della lettura
    quindi mi piace pensare che non sia stato poi dei peggiori.
    Saluti.

    RispondiElimina
  19. Giuliano probabilmente avrebbe sorriso leggendo il tuo commento a questo post. Aveva un grande senso dell'umorismo..

    RispondiElimina
  20. Iwersera ho scritto gli auguri senza leggere il testo, stamattina leggo la tua risposta e il testo del post e ho la sensazione di aver perso anche io qualcuno.

    RispondiElimina
  21. Un blog è una sorta di diario sulle cui pagine già scritte è possibile ritornare. Ci sono poi le pagine che non verranno più scritte...
    Grazie, Massimo! Auguri di Buon Natale

    RispondiElimina
  22. Passo per farti gli auguri di Buon Natale e Buone Feste per quanto sia possibile in questo momento per te e per come stanno andando le cose in Italia. Ti auguro il meglio con chiunque tu sia. ho fatto di nuovo capolino sul mio blog per gli auguri.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Grazie per gli auguri! Li faccio anche a te di tutto cuore!

    RispondiElimina
  24. Ciao Giacinta, che triste coincidenza! Stavo pensando a Giuliano in questi giorni, al fatto che non lo sentivo da un po' e che magari gli avrebbe fatto piacere scambiare un'email, come abbiamo fatto diverse volte nel corso degli anni. Prima di disturbarlo mi sono però detto che forse era il caso di farmi "rivedere" in uno dei suoi blog, che infatti non leggevo da mesi. E così vengo finalmente a conoscenza della tragica verità, e con quasi tre mesi di ritardo. Non ho avuto purtroppo il piacere di aver conosciuto Giuliano di persona ma ero in contatto con lui dal 2009, pensa un po', e il tutto via web. Mi dispiace davvero tanto.

    RispondiElimina
  25. Giuliano ci ha lasciati il 27 novembre, esattamente tre mesi fa. Il mio colloquio con lui continua attraverso la lettura dei suoi scritti e delle tante conversazioni via mail che abbiamo avuto. Era il mio più caro amico anche se, come nel tuo caso, non c'è stata una frequentazione diretta, di persona ( l'ho visto una sola volta, a Milano ). Questo, paradossalmente mi aiuta a sentirlo ancora vicino e vivo, visto che ho sempre letto e non ascoltato ciò di cui Giuliano mi metteva a parte. La stessa cosa mi succede con gli scrittori ( e Giuliano è stato un autore ), vicini o lontani nel tempo e nello spazio.

    RispondiElimina