lunedì 19 marzo 2018

Bufali

Fra le storie del deserto egizio, una narra d'un anacoreta che pasceva con i bufali. Chiese a Dio come potesse migliorare e udì la risposta, di andare in un certo cenobio. Qui i novizi lo insultano ed egli non sa svolgere i suoi lavori, finché nuovamente si rivolge a Dio: «Signore, il lavoro degli uomini io non lo capisco, rimandami dai bufali». Dio consentì e di nuovo l'anacoreta visse tra i bufali nelle campagne. Ma un giorno cadde coi bufali nelle reti che i cacciatori avevano teso. Gli venne in mente di liberarsi, ma ripensò che se usava le mani da uomo doveva tornare a vivere con gli uomini, e rimase inerte. Quando la mattina i cacciatori sopravvennero, rimasero esterrefatti e lo misero in libertà insieme ai bufali, ed egli fuggì correndo dietro ai bufali.


Elemire Zolla, dal Corriere della Sera 21.09.1988 (storia dei rapporti fra uomini e gli altri esseri viventi nelle religioni)



(immagine trovata senza indicazioni, purtroppo)





10 commenti:

  1. Come fate a reperire brani così interessanti così spesso?

    RispondiElimina
  2. grazie :-) si cerca appunto di dare visibilità a pagine che rischiano di essere dimenticate. (Per quel che mi riguarda, uso i blog per mettere in ordine i miei appunti personali...)
    sui Padri del Deserto esistono libri che raccolgono le loro testimonianze, e sono pieni di pagine come questa (anche più strane). Si tratta dei primi secoli del Cristianesimo, sant'Antonio abate e san Gerolamo i più famosi (vivevano in Egitto, in Palestina, insomma nel deserto)

    RispondiElimina
  3. Elena Grammann19 marzo 2018 21:08

    Uno dei rari casi in cui un uomo è stato d'aiuto ai bufali, suppongo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti bisognerebbe chiedersi perché hanno liberato i bufali dopo aver messo le reti, ma il comportamento dell'eremita porta via tutta l'attenzione

      Elimina
    2. Elena Grammann20 marzo 2018 12:14

      Probabilmente perché si sono spaventati. Avranno detto: al diavolo tutto, meglio non metterci le mani. (Gli eremiti vivono al margine, hanno qualcosa di unheimlich)

      Elimina
    3. sì, avrei fatto così anch'io
      :-)

      Elimina
  4. Elena Grammann19 marzo 2018 21:09

    P.S.: Bellissima la foto (se non è un fotomontaggio)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho guardata anch'io più volte, sembra proprio una foto vera.

      Elimina
  5. Vidi i bufali alcuni anni fa in Africa, sono animali davvero imponenti e temibili. Bello questo stralcio letterario!

    RispondiElimina
  6. Elemire Zolla è una fonte di informazioni notevole :-)

    RispondiElimina