domenica 11 febbraio 2018

River towns


Vivo in una cittadina a cui non manca niente dal punto di vista paesaggistico. Faccio colazione guardando il Visentin innevato, ho a pochi chilometri il Cansiglio e i suoi faggeti, e, soprattutto, potevo e potrò ancora ( quando la mia caviglia sarà guarita )  raggiungere il mio posto di lavoro percorrendo un placido lungofiume. Il Meschio scorre in leggera pendenza e le sue acque sono fredde, tanto da aver consentito agli artigiani medioevali di temprare perfettamente le spade che hanno armato ( sigh ) i cavalieri di tutta Europa.


 Il fiume e la città raccontati da Mike Knopfler sono sicuramente diversi da ciò che è a me familiare ma la canzone è troppo bella per non farla risuonare per qualche giorno qui :-)
Buon ascolto!



Qui il testo e la traduzione di River Towns ( dall'album Tracker ) di Mark Knopfler. Ringrazio Done with Bonaparte che nel sito Knpfleriani. it ha pubblicato, introdotto e tradotto il testo della canzone.





2 commenti:

  1. E' bello quello scorcio. Mi ricorda la cittadina di Gubbio.

    RispondiElimina
  2. E' una delle zone più antiche di Vittorio Veneto, la città in cui abito ma non la mia città di origine. Vittorio Veneto nacque nel'Ottocento dall'unione di due centri medioevali, Ceneda ( che ha dato i natali a Lorenzo da Ponte ) e Serravalle ( in foto ).
    :-)

    RispondiElimina