giovedì 2 maggio 2019

Il cigno di Tuonela


Tuonela è il nome dell'aldilà nella mitologia finnica; è il regno dei morti, ed è molto simile all'Ade come viene descritta nei poemi greci. L'eroe Lemminkäinen deve superare tre prove per avere la fanciulla che ama, e la terza consiste nell'uccisione del cigno guardiano dell'Aldilà. Lemminkäinen riesce nelle prime due prove, ma verrà ucciso nell'accingersi alla terza: non dal cigno, ma da un abitante di Tuonela. Come nel mito di Iside e Osiride, Lemminkäinen verrà poi resuscitato dalla madre, che ripescherà dal fiume il suo corpo dilaniato, ne ricostruirà le menbra e gli darà la vita.


(Hilma af Klint 1915)
Non sappiamo molto di più sul Cigno di Tuonela, e per noi, abituati a pensare a Cerbero e Caronte, vedere un cigno associato alla guardia dell'Oltretomba è certo una cosa strana; ma così è e non rimane che prenderne atto. A questo mito potrebbe essere legato anche il cigno di Lohengrin, e le fiabe dei fratelli Grimm dove il cigno è una trasformazione stregonesca di esseri umani.


La storia di Lemminkäinen e del Cigno di Tuonela viene dal Kalevala, poema nazionale finlandese la cui redazione moderna venne completata nel 1835 da Elias Lonnröt che andò a trascrivere le ballate popolari della Carelia, della Finlandia e dell'area nordica, anticipando in questo lavoro Bela Bartok, Zoltan Kodalyi, Alan Lomax, Diego Carpitella e Roberto Leydi, e tutti quelli che nel Novecento lavorarono per non far dimenticare il nostro passato. Ai tempi di Lonnröt non esistevano ancora i mezzi per registrare le voci, e dispiace perché è in quel modo, a memoria e cantando, che furono tramandati per secoli anche l'Odissea, l'Iliade, il Mahabharata, la Bhaghavadgita...


Al Kalevala si ispirò Jan Sibelius (1865-1917) per un ciclo di poemi sinfonici, tra i quali c'è anche "Il cigno di Tuonela". E' un brano famoso, molto eseguito in concerto dai più grandi direttori d'orchestra.
(qui per l'ascolto)

4 commenti:

  1. Tutto , lettura e ascolto, molto suggestivo. Grazie, Giuliano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in italiano c'è un libro della Sansoni tradotto da Paolo Emilio Pavolini (un lavoro più che centenario, ormai), però molti canti sono riassunti e anche quello del Cigno lo è. E' una versione in ottonari, non so quanto possa rendere l'originale. Pavolini pubblicò anche la traduzione integrale, ed esistono altri libri in italiano sul Kalevala, ma sono cose da specialisti e io sono solo un orecchiante...

      Elimina
  2. Bello il pezzo di Sibelius! Ce l'ho in un cofanetto dedicato alle opere del compositore finlandese dirette da Von Karajan. Questo tuo post ha comunque fatto luce su aspetti che non conoscevo. Grazie, come sempre. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sibelius è un grande sinfonista, ma penso che te ne sarai già accorto :-)
      un saluto grande a te e alla tua famiglia :-)

      Elimina